menu-mobile

Macchinari

Giacomo Parravicino

È un artista valtellinese, nato a Caspano nel 1660. Si formò all’Accademia Ambrosiana guidata allora da Antonio Busca, propugnatore di caratteri plastici nella pittura. Dipinse alcuni quadroni del SS. Sacramento e dei Miracoli di San Carlo per il Duomo di Milano ed in collaborazione con Bonola, Filippo Abbiati e Federico Bianchi s’impegnò per la decorazione della chiesa di Sant’Alessandro a Milano (1695). Qui si strinse il sodalizio con i quadraturisti Gerolamo e Giovan Battista Grandi creando un pool di artisti specializzati per grandiose decorazioni. I tre decorarono la volta parrocchiale di Chiuro (1698) e l’oratorio di San Michele presso San Calimero a Milano. Furono poi chiamati a Santa Maria della Croce in Crema dove realizzarono la volta, il loro capolavoro, quindi a Biumo Inferiore (1704)di seguito ancora a Crema  per la decorazione della cappella del Crocifisso in cattedrale, andata perduta (1709). Parravicino tornò a Santa Maria nel 1721 ( i Grandi erano morti ambedue nel 1718) per dipingere il braccio nord.